• News

    News

Il Garante ribadisce i principi che rendono lecito il trattamento dei dati mediante biometria, in questo caso delle impronte digitali, rigettando la richiesta promossa da una società di trasporto pubblico diretta a rilevare le "presenze per il personale addetto al controllo degli automezzi e del personale di guida e per quello autorizzato ad entrare nelle aree ad accesso controllato (…) finalizzato ad assicurare, inequivocabilmente, la presenza del suddetto personale in servizio", con esclusione della sua utilizzazione "per verificare l'orario di lavoro ai fini del calcolo della retribuzione ordinaria e straordinaria".  In particolare, il Garante ha rilevato che il sistema biometrico sarebbe preordinato a verificare la presenza in servizio di un numero di unità lavorative assai esiguo obiettivo certamente perseguibile attraverso l'utilizzazione dei tradizionali e meno invasivi sistemi di controllo, quali l'uso di un normale badge accompagnato da accorgimenti tecnici ed organizzativi (es. disponendo ulteriori controlli da affidare a corpi di vigilanza esterna) atti a scongiurare manomissioni del congegno marcatempo o sostituzioni nell'impiego del supporto stesso.    Dalle acquisizioni istruttorie è risultato che i controlli attualmente effettuati dalla società appaiono sufficienti a garantire una verifica sulla presa di servizio degli addetti e dei collaboratori d'esercizio, mentre i precedenti disciplinari cui la società ha fatto riferimento per giustificare la propria richiesta non risultano – sia dal punto di vista numerico, sia dal punto di vista qualitativo - significativi per dimostrare l'esistenza di una diffusa situazione di disobbedienza da parte del personale, tale da rendere necessaria l'adozione di un sistema di rilevazione biometrica delle presenze. (Garante per la protezione dei dati personali, Verifica del 17 novembre 2010)

Studio Legale De Facendis P.I. 06002141007 - Privacy & Cookie Policy

Torna Su
Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
Ok